Circolare n.39

Legge di conversione 3 dicembre 2020, n. 159 del Decreto-legge 125/2020 del 7 ottobre 2020, recante misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020.

Salò, 14 dicembre 2020

Segnaliamo che sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 3 dicembre 2020, è stata pubblicata la Legge n. 159/2020 di conversione, con modificazioni, del Decreto-Legge n. 125 del 7 ottobre 2020.

 

Ai sensi del Decreto-legge 125/2020, così convertito in legge, la modalità “semplificata” del lavoro agile viene prorogata al 31 gennaio 2021, ovvero “fino al termine dello stato di emergenza”. Tale ultima precisazione consente di rendere il termine per l’utilizzo delle modalità “semplificate” di smart-working un termine “mobile”, che potrà muoversi in avanti di pari passo con l’eventuale proroga dello stato di emergenza.

Pertanto, come ha anche precisato una recente FAQ del Ministero del Lavoro, resteranno in vigore le procedure che derogano alle più rigide disposizioni della Legge n. 81/2017 in materia di smart-working. Al riguardo, ricordiamo che i datori non sono tenuti a sottoscrivere alcun accordo scritto con i propri dipendenti che lavorano da casa, ma è sufficiente rispettare gli obblighi di comunicazione disciplinati dall’ articolo 90 comma 3 e 4 del Decreto- Legge 19 maggio 2020, n. 34 convertito dalla Legge n. 77/2020 (c.d. “Decreto Rilancio”), nonché dalle precedenti misure governative.

Come di consueto restiamo a disposizione per qualsiasi esigenza di chiarimento e supporto.

 

AMARELLI & PARTNERS

I nostri contatti

Via Mulini, 9/A

25087 Salò (BS)

P.IVA e C.F. 02222180982

Ufficio: 0365.20825

Email: info@studio-associato.net

Web: www.studio-associato.net

  • Grey Facebook Icon
  • Grey LinkedIn Icon

Copyright 2020 by Amarelli & Partners - Partita IVA 02222180982