Con la presente segnaliamo che l’Inps ha emanato la Circolare n. 44 del 15/03/2021, con la quale ha fornito indicazioni circa la modalità di rilascio della Certificazione Unica 2021 e i relativi adempimenti.
L'Istituto previdenziale, in qualità di sostituto d'imposta rispetto alle somme erogate ed assoggettate ad imposizione fiscale, è tenuto ad effettuare con cadenza annuale il conguaglio fiscale di fine anno ed a rilasciare, entro il 16 marzo, la Certificazione Unica.
Come di consueto, l'Istituto provvederà, dunque, a:
 effettuare il conguaglio tra l'ammontare delle ritenute operate e l'imposta dovuta sull'ammontare complessivo delle somme e valori corrisposti nel corso del periodo d'imposta 2020, tenendo conto delle eventuali detrazioni spettanti;
 determinare, su reddito prodotto nell'anno fiscale 2020, le addizionali regionali e comunali, a saldo ed in acconto, i cui importi sono trattenuti in forma rateale sui pagamenti delle singole prestazioni a partire dal mese di gennaio e sino al mese di novembre 2021.

L’Inps rende noto che le predette certificazioni dei redditi corrisposti verranno messe a disposizione dell'utenza attraverso le seguenti modalità:
 Accesso diretto dell'utenza
L'accesso all'utenza è previsto con modalità telematiche, ai sensi dell'art. 1, comma 114, Legge 24 dicembre 2012, n. 228, attraverso il canale dedicato Prestazioni e servizi > Servizi > Certificazione unica 2021 (Cittadino) previa autenticazione con PIN, SPID, CNS o CIE. Sarà, inoltre, possibile visualizzare e scaricare la Certificazione unica tramite l'applicazione INPS mobile. I soggetti con utenza PEC potranno richiedere la Certificazione Unica 2021 con apposita istanza da inoltrare all'indirizzo richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it.

 Servizi resi da Patronati, CAF e professionisti
L'acquisizione della CU 2021 è possibile anche attraverso Istituti di Patronato, Centri di Assistenza Fiscale o professionisti abilitati all'assistenza fiscale ovvero alla presentazione della dichiarazione dei redditi in via telematica. L'intermediario dovrà, preliminarmente all'accesso al modello, identificare l'interessato ed acquisire specifica delega allo svolgimento del servizio, unitamente al documento di riconoscimento. Le deleghe acquisite dovranno essere numerate ed annotate quotidianamente in un apposito registro cronologico avente numero progressivo e data della delega, codice fiscale e ulteriori dati anagrafici del delegante, nonché il numero del documento d'identità.

 Spedizione al domicilio
L'invio della certificazione unica direttamente al domicilio del titolare ovvero dell'erede del soggetto titolare è richiedibile attraverso il numero verde dell'Istituto ovvero tramite indirizzo di posta elettronica ordinaria: richiestacertificazioneunica@inps.it.

Come di consueto lo Studio è a vostra disposizione per qualsiasi approfondimento in materia.

AMARELLI & PARTNERS

Circolare n.13

Rilascio della Certificazione Unica 2021 e relativi adempimenti dell’INPS

I nostri contatti

Via Mulini, 9/A

25087 Salò (BS)

P.IVA e C.F. 02222180982

Ufficio: 0365.20825

Email: info@studio-associato.net

Web: www.studio-associato.net

  • Grey Facebook Icon
  • Grey LinkedIn Icon

Copyright 2020 by Amarelli & Partners - Partita IVA 02222180982