Vi segnaliamo che è in corso di scrittura al ministero del Lavoro la norma che dispone una nuova proroga delle regole semplificate sullo smart working: la proroga dovrebbe viaggiare di pari passo con il decorso della pandemia e la ripresa su larga scala delle attività produttive, indicativamente prevista per dopo l’estate, quando secondo le stime dello stesso esecutivo si dovrebbe raggiungere una diffusione delle vaccinazioni effettuate tale da poter far ritenere ragionevolmente raggiunta l’immunità di gregge.
L’ipotesi è di prorogare le regole semplificate sullo smart working almeno fino al 30 settembre per assicurare alle imprese un arco temporale adeguato per disciplinare il lavoro agile tra i propri dipendenti.
In attesa della pubblicazione della suddetta norma, chiediamo alle aziende per cui gestiamo le comunicazioni relative allo smart working di informarci se intendono prorogare e fino a che data, così da poter predisporre le pratiche necessarie per tempo, attendendo la pubblicazione della norma prima di procedere all’invio delle comunicazioni ufficiali.

Come di consueto lo Studio è a vostra disposizione per qualsiasi approfondimento in materia.

AMARELLI & PARTNERS

Circolare n.18

Proroga dello smart working semplificato al 30 settembre 2021

18 aprile 2021